domenica 13 dicembre 2015

Pecore Elettriche: La Terra vista dal cinema

Come abbiamo immaginato la Terra del futuro? E' ciò che si racconta attraverso la storia del cinema in questo libro, appena uscito in concomitanza con il 33° Torino Film Festival. Super consigliato a tutti gli appassionati di fantascienza e in particolare del genere post apocalittico in ogni sua forma: da La distruzione del mondo (1933) a WALL-E.
Oltre ai classici e ai cult, fin dalle prime pagine si possono scoprire chicche quasi sconosciute come Fine agosto all'Hotel Ozon, film cecoslovacco del 1967 (l'esercito cercò di distruggere tutte le copie) in cui si racconta l'odissea di alcune donne guerriere, sopravvissute a 15 anni dalla distruzione atomica, alla ricerca di uomini per dare un futuro alla specie umana. 
"è come fosse Mad Max diretto da Tarkovski"
Affascinante, anche se di sicuro non facile da digerire. Qua.

4 commenti:

  1. Philip Dick resta sempre una fonte d'ispirazione, "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?", e la poesia di Blade Runner immutata.
    Ma "Fine agosto all'Hotel Ozon" è da scovare. Buona settimana Lucien ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film spartiacque per la fantascienza.
      Grazie, altrettanto :)

      Elimina
  2. libro molto interessante, come il film. Sono andato a vedermelo. Davvero bello.

    RispondiElimina

Welcome