lunedì 20 aprile 2009

Vivere a San Francisco


Outsidelands Festival di San Francisco. Anno scorso il gruppo di punta furono i Radiohead (qui il loro concerto del 22/08).
Quando vedo manifesti come questo, la voglia di espatriare e trasferirmi a San Francisco dalla mia amica Rita diventa irrefrenabile. Andammo a trovarla nell'estate del 2001, ma sfortunatamente lei dovette tornare in Italia per un lutto famigliare. Ci mise anche la sua casa a disposizione, ma preferimmo noleggiare un camper e girare la California e l'Arizona in libertà. Passammo tre settimane indimenticabili: San Diego, Joshua Tree, Gran Canyon, Sequoia Park, San Francisco e poi lungo la Pacific Coast Road, da Monterey fino a Los Angeles. Torneremo cara amica; non credo che abbandoneremo questa zattera marcia alla deriva che è l'Italia (come tu hai avuto il coraggio di fare 15 anni fa) ma prima o poi torneremo. Finalmente siete riusciti a cacciare Bush sostituendolo con l'Abbronzato e a occhio e croce direi che dovreste averci guadagnato (in compenso però avete ancora Terminator). Per quanto riguarda noi, lasciamo stare: qui regna la gerontocrazia dei culi cosparsi di colla attak!


Il nostro supertecnologico motorhome.

13 commenti:

  1. mannaggia, io ho passato il weekend "virtualemente" al
    Coachella (Indio, California)

    RispondiElimina
  2. Sono stato la scorsa estate in viaggio tra California ed Arizona.
    Che dire sono luoghi incantevoli.
    Concordo con te San Francisco è una città magica, ed anche a me è balenata l'idea di trasferirmici.

    Ci sono un pò di foto se ti va di dargli un occhiata.
    http://max-nothingisreal.blogspot.com/search/label/U.S.A.

    RispondiElimina
  3. Ballard se ne è andato :-(
    http://www.boingboing.net/2009/04/19/jg-ballard-1930-2009.html

    RispondiElimina
  4. @Max: Belle. Zabriskie Point mi manca. Volevamo andarci ma in luglio era inaffrontabile.

    RispondiElimina
  5. countryfeedback.splinder.com20 aprile 2009 21:35

    Il manifesto di questo gig a Frisco ti fa sentir male solo a guardarlo...

    RispondiElimina
  6. @ Eazye: Mica male anche quello. Ma come fa a suonarci così tanta gente?
    Incredibile!! L'ho cercato su googlemap: di lì ci siamo proprio passati prima di attraversare Joshua Tree. Ora capisco perché lo fanno in Aprile. In luglio c'erano più di 40 gradi!

    RispondiElimina
  7. quanto mi mancano gli States...
    quanto mi mancono. Il California non ci sono mai stato...
    speriamo.
    per i malati di musica imperdibili gli stati e le grandi città del centro e dovendone sciegliere tre in ordine alfabetico direi:
    Austin - Memphis - New Orleans.
    Ciao Luka

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che che festival esagerato!

    RispondiElimina
  9. Minchia che lista!
    E noi ci si dovrebbe consolare con il "Rock in Idro"......vabbè..

    RispondiElimina
  10. line up pazzesca. Tra l'altro i Pearl Jam stanno per tornare a registrare con Brendan O Brien

    RispondiElimina
  11. ce la fanno grazie a concerti a raffica e sovrapposti dalle 11 della mattina fino alle 2 di notte....
    e ancora, non é uno dei festival più "carichi" hanno 'solo' 5 palchi...
    guarda tipo: Roskilde Festival (7 palchi 4 giorni), lo Sziget Festival (8 palchi, 7 giorni) e il "nostro" Pukkelpop (8 palchi, 3 giorni).

    RispondiElimina
  12. che posti.... la California One è uno spettacolo on the road indescrivibile. Sono stato a Carmel (17-mile drive) quando c'era sindaco Clint Eastwood.

    RispondiElimina
  13. @Maurizio:
    Volevamo passarci anche noi quando eravamo a Monterey poi avevamo altri piani.Che posti e che gente!
    Abbiamo incontrato persone cordiali e gentilissime ovunque.

    RispondiElimina

Welcome