sabato 31 ottobre 2009

Mi vergogno di vivere in un Paese come questo

Dal sito di Romaniello: La droga uccide ma le mazzate pure!
Una vicenda che mi ha angosciato. Chi ha dei figli, giovani o meno giovani, deve essere molto preoccupato. Per cinque giorni ai genitori è stato negato ogni contatto con il figlio e con il personale medico e carcerario. Il mio profondo disprezzo ad uno Stato che già in altre occasioni (Bolzaneto docet) ha dimostrato di trattare i suoi cittadini come carne da macello.

12 commenti:

  1. Come dicevo l'altro giorno sul blog del Russo,nel momento in cui si appureranno le responsabilità o il ministro della difesa o quello di grazia e giustizia si deve diemttere.in altri paesi saltano ministeri per molto meno!

    RispondiElimina
  2. Uno che viene fermato con della marijuana lo accoppano di botte.
    Un altro che ha corrotto i giudici ha fatto il deputato in Parlamento.

    Rubens

    RispondiElimina
  3. Io è dal G8 del 2001 che sono preoccupato seriamente, non solo come genitore, anche come cittadino.

    RispondiElimina
  4. Ho un figlio e sono preoccupata. Probabilmente lo sarei anche se non ne avessi, e mi fa molto male pensare che chi dovrebbe tutelarci ci massacra.
    Non è la regola, ci mancherebbe, anche perchè ho molto rispetto per le forze dell'ordine, che fanno il proprio dovere a volte con stipendi irrisori.
    Però giustizia esige che chi ha sbagliato paghi.

    RispondiElimina
  5. soprattutto se questa vicenda arriva dopo quella quasi analoga di federico aldrovandi.

    RispondiElimina
  6. dovrebbe essere inconcepibile...stanotte stavo guardando un giorno in pretura...c'era il processo sull'omicidio di federico aldrovandi...le deposizioni dei poliziotti sono a dir pco offensive... telefonata di una signora che sente un giovane urlare...queste urla in una telefonata in un passaggio successivo tra forze dell'ordine diventano testate ai pali... un giovane che da solo tiene testa a quattro agenti da solo...

    RispondiElimina
  7. di solito non rispondo ai post "politici". non mi ci metto. non ne posso più e poi discuterne in rete mi stanco subito.

    in questo caso ho pensato questo: a contatto con questo uomo (31 anni - non è un ragazzo, come lo chiamano i media) ci sono stati altri uomini. vorrei sapere che faccia hanno. capire con quale spirito svolgono il proprio lavoro.

    ma temo che se fosse possibile guardarli negli occhi non vedrei "cattiveria" e "sadismo" ma vedrei due cose sole: una totale indifferenza e ignoranza.

    love, mod

    RispondiElimina
  8. Ma avete visto le foto? Da star male, anche se non si hanno figli, ma solo fratelli. Vergogna!

    RispondiElimina
  9. Agghiacciante e preoccupante .

    RispondiElimina
  10. Consiglio la lettura del libro di Carlo Bonini "ACAB All Cops Are Bastards" edizioni Einaudi.

    RispondiElimina

Welcome