venerdì 14 luglio 2017

Autobiografia cinematografica #3 - venticinque film fondamentali degli anni ottanta

















Negli anni ottanta i cinema si frequentavano settimanalmente: solo nel paese in cui sono cresciuto (8.000 abitanti) c'erano tre sale che hanno resistito fino alla decadenza verso la fine del decennio, quando si è iniziato ad andare in videoteca a fare il pieno di VHS.
Stavolta la scelta era molto ampia e limando qua e là ho selezionato i titoli personalmente più significativi per la mia formazione dai 20 ai 30. Magari può essere un'occasione, per i lettori e amici che durante l'estate avranno voglia di passare da queste parti, di recuperare qualche film mai visto e darmi un parere.

  1. Shining - Stanley Kubrick (1980)
  2. The Blues Brothers . John Landis (1980)
  3. The Elephant Man - David Lynch (1980)
  4. 1997 Fuga da New York - John Carpenter (1981)
  5. I misteri del giardino di Compton House - Peter Greenaway (1982)
  6. La Cosa - John Carpenter (1982)
  7. Blade Runner - Ridley Scott (1982)
  8. La zona morta - David Cronemberg (1983)
  9. Zelig - Woody Allen (1983)
  10. C'era una volta in America - Sergio Leone (1984)
  11. Bianca - Nanni Moretti (1984)
  12. Stop Making Sense - Jonathan Demme (1984)
  13. Ritorno al futuro - Robert Zemeckis (1985)
  14. Brazil - Terry Gilliam (1985)
  15. Ran - Akira Kurosawa (1985)
  16. Velluto Blu - David Lynch (1986)
  17. Qualcosa di travolgente - Jonathan Demme (1986)
  18. Il cielo sopra Berlino - Wim Wenders (1987)
  19. Full Metal Jacket - Stanley Kubrick (1987)
  20. Arizona Junior - Joel ed Ethan Coen (1987)
  21. Akira - Katsuhiro Ôtomo (1988)
  22. Le relazioni pericolose - Stephen Frears (1988)
  23. Crimini e Misfatti - Woody Allen (1989)
  24. Harry ti presento Sally - Bob Reiner (1989)
  25. Fa' la cosa giusta - Spike Lee (1989)

7 commenti:

  1. Mi dispiace tantissimo di non avere visto nemmeno uno di questi film sul grande schermo ma essendo nata nell'81 ero decisamente troppo piccola.
    Comunque vedo che ci sono tantissimi miei cult, quindi massima stima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto, almeno una volta, i vecchi capolavori dovrebbero ripassarli al cinema, come fanno ad esempio da diversi anni in piazza a Bologna.
      http://www.cinetecadibologna.it/sottolestelledelcinema2017/ev/programmazione

      Elimina
  2. Lucien, amico mio gli ho visti tutti!!!
    Ci metterei Paris,Texas di Wim, che dici ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta di brutto! Anche solo per la Kinski, mia antica passione!

      Elimina
  3. io ho solo saputo che danno in qualche cinema i film dello straordinario Max Ophuls. Anche io nato nel 79 ero un po' piccolo per vederli al cinema pero' mi piace ricordare dei film che poi ho visto Perdizione di Bela Tarr, I Goonies

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cineteca di Bologna su questo fronte fa un lavoro fantastico.

      Elimina

Welcome