giovedì 19 novembre 2009

Liste di proscrizione musicale

Una delle chicche che ogni tanto mi capita di leggere su Alias. Un documento del 1985 (tratto dal libro The last Soviet generation) ad uso interno del partito comunista sovietico che metteva al bando, con tanto di motivazioni, una serie di gruppi musicali e artisti. Si proponeva di intensificare i controlli soprattutto nelle sale da ballo affinché non si diffondesse la musica dei seguenti:
1. Sex Pistols: punk, violence
2. B-52s: punk, violence
3. Madness: punk, violence

4. Clash: punk, violence

5. Stranglers: punk, violence

6. Kiss: neofascism, punk, violence
7. Crocus: violence, cult of strong personality
8. Styx: violence, vandalism

9. Iron Maiden: violence, religious obscuritanism

10. Judas Priest: anticommunism, racism

11. AC/DC: neofascism, violence

12. Sparks: neofascism, racism

13. Black Sabbath: violence, religious obscuritanism

14. Alice Cooper: violence, vandalism

15. Nazareth: violence, religious mysticism

16: Scorpions: violence
17. Gengis Khan: anticommunism, nationalism

18. UFO: violence

19. Pink Floyd (1983): distorstion of Soviet foreign policy*

20. Talking Heads: myth of the Soviet military threat
21. Perron: eroticism
22. Bohannon: eroticism

23. Originals: sex

24. Donna Summer: eroticism

25. Tina Turner: sex

26. Junior English: sex
27. Canned Heat: homosexuality

28. Munich Machine: eroticism
29. Ramones: punk

30. Van Halen: anti-soviet propaganda
31. Julio Iglesias: neofascism

32. Yazoo: punk, violence

33. Depeche Mode: punk, violence

34. Village People: violence

35. Ten CC: neofascism

36. Stooges: violence

37. Boys: punk, violence

38. Blondie: punk, violence


*Fino all'uscita di The final cut era consentito l'ascolto pubblico dei Pink Floyd. Anzi, il magazine musicale sovietico Krugozor anni prima aveva infatti descritto la loro musica come "perfettamente antiborghese". Poi con l'uscita dell'album nel 1983 il vento cambiò a causa del brano Get Your Filthy Hands off My Desert, che fa esplicito riferimento all'invasione dell'Afghanistan del 1980. L'intero capitolo su Google Book (per i curiosi, a pag. 214 il documento originale in cirillico).

Il libro da cui è tratto il documento.

14 commenti:

Euterpe ha detto...

Certo che tacciare gli Styx di violenza e vandalismo mentre cantavano Babe o the Best of times ce ne vuole.Su Julio Iglesias però sono d'accordo perchè era un sostenitore di Franco e soprattutto perchè era divulgatore di musicaccia anche se la valigia sul letto.... :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sono sorpreso di trovarci Donna Summer (? ) LOL i Talking Heads (ma loro già meno...) e... Julio Iglesias!!

Certo non conoscevo un album di Iglesias con quel titolo. Non sapendolo ono sono in grado di capire se inneggia al neofascismo o lo attacca. Nel primo caso più che lista di proscrizione, lista per opere demenziali.

DiamondDog ha detto...

Quella sui KISS è stupenda.
Per anni ha circolato la leggenda che siano neonazi per via del lettering con cui scrivono "SS".
E chissà in quanti invece sanno che sia Paul Stanley che Gene Simmons sono invece ebrei!
Il secondo addirittura nato in Israele (vero nome Chaim Witz) e la cui famiglia pare non immune da brutte vicende legate al nazismo.
Hahahahahaha....

Harmonica ha detto...

Cazzo no, pure i 10cc dei fasci? Spero sia una cazzata o mi crollano dei miti.
P.S. i Nazareth con quel nome cosa dovevano essere se non "religious mysticism" ;-D

Maurizio Pratelli ha detto...

donna summer erotica e nemmeno una patty pravo a caso...

silvano ha detto...

Bellissimo questo documento, molto interessante. Sembra che stiamo su un blog di archeologia. Comunque su uno sono d'accordo è cioè su Iglesias che, neo fascista o meno, faceva veramente schifo.

SigurRos82 ha detto...

Village People violenza??? Ma non erano quelli di YMCA??? O_O

brazzz ha detto...

bè in fondo anche in america ci furono associazioni molto potenti che crearono loro liste..ricordate quyando zappa fece un disco intitolandolo "frank zappa against the mother of prevention"?..il potewre è stupido e ottuso..ma quando è stupido è facile identificarlo..peggio quando il potere mostra la sua incredibile capacità di adattamento, di fagocitazione..guardate come si sta comportando la pubblicità ultimamente..tutte le multinazionali si occupano di ecologia,di sostenibilità,son rispettose dell'ambiente..tutte stronzate,ovviamente..è solo capacità di adattarsi alle situazioni potenzialmente rivoluzionarie..così le si seda, le si svuota di significato,e tutto ptocede come sempre..

Lucien ha detto...

Una bella lista di proscrizione autoctona per le nostre radio, no?

andrea sessarego ha detto...

Yazoo punk? violence? ma quanta vodka girava a quei tempi?

Alligatore ha detto...

E pensare che Al Bano e Romina erano dei divi all'est, "Felicità" una canzone di culto. Anche da questo si capisce tanto e da quanto si fosse esaurita quella famosa spinta propulsiva...

Bruno ha detto...

azzzzz che lista ...... :-(

ReAnto ha detto...

Non c'è neanche un italiano...

countryfeedback.splinder.com ha detto...

AHAHAHAAHH!!!
Mi accodo: Julio Iglesias: neofascism è strepitoso!!