martedì 3 novembre 2009

Finali pazzeschi di film

Facendo zapping sono finito su youtube in una sezione riguardante i finali dei film e mi sono incantato nel rivedere ne "I 400 colpi" di Truffaut, la corsa verso il mare di Antoine, in fuga dal riformatorio.


Allora mi è venuto in mente questo post che probabilmente non brilla per originalità, ma che soddisfa una mia curiosità. Mi sono chiesto quali sono i finali di film che mi sono rimasti più impressi. Quelli che quando esci rimani scosso e non puoi fare a meno di pensarci e ripensarci. Gli aspetti che possono concorrere a fare di un finale un capolavoro sono tanti: originalità, sorpresa, commozione, poesia e via dicendo. Non ho voluto fare una classifica, (in rete ce ne sono parecchie; questa non è male) ma una cosa istintiva senza troppe elaborazioni, confidando nella mia memoria, senza chiedere troppo aiuto a google.
Attenzione: spoiler selvaggio (ma chi non li ha visti?)

Il pianeta delle scimmie (1968)
Dopo la fuga, la sconvolgente scoperta della statua della libertà: siamo sulla Terra! Adesso pare scontato, ma all'epoca fu una bella botta sul muso!

Point Break (1991)
Fa' la cosa giusta. Keanu Reeves, alias agente FBI Johnny Utah, getta il distintivo nella sabbia dopo aver liberato Bodhi per l'ultima surfata nella tempesta del secolo.

I soliti sospetti (1995)
Lo zoppetto dove lo metto...

Magnolia (1999)
Piovono rane e parte Save me di Aimee Mann (o viceversa?). In ogni caso pura emozione. Una gran voglia di rivederlo nonostante le tre ore.

Big Fish (2003)
Solo in fin di vita del padre, un figlio scopre la sua grandezza e il suo amore. Mi ritornano i goccioloni solo a pensarci. Un Tim Burton commovente e poetico come non mai.

Thelma e Lousie (1991)
Il volo in auto sul Grand Canyon.

Blade Runner (1982)
Rutger Hauer nel più bel (pre)finale di sempre.

A qualcuno piace caldo (1959)
Well, nobody's perfect. Citazione quasi obbligatoria che però rimanda più precisamente ad un'altra categoria:quella delle migliori battute del cinema.

10 commenti:

  1. Più dark che poi ti fanno dire nohhohohoo:

    - The sixth sense

    - The Others

    Più impresso:

    - Blow up
    con la scena dei mimi sul campo da tennis, stupenda.

    RispondiElimina
  2. Il finale di C'era Una Volta In America, l'ultimo fotogramma, De Niro che sorride e ribalta tutto quello che ti sembrava aver capito.

    RispondiElimina
  3. A botta calda il primo finale che mi viene in mente è Dancer in the dark di Lars Von Triers con Bjork però anche Trainspotting non è male.

    RispondiElimina
  4. ragazzi devo fare ordine nella testa. ora mi ricordo solo quello che ho visto ieri! :-)

    RispondiElimina
  5. Incubo sulla città contaminata di Lenzi!
    Per dirne uno, i tuoi li appoggio tutti: Il funerale di Big Fish è da strapparsi gli occhi dalle lacrime

    RispondiElimina
  6. Beh, C'era una volta il west, ovvero la fine di un epoca e di un genere cinematografico tutti in un colpo solo.
    Giù la testa era già un'altra cosa.

    RispondiElimina
  7. "Ehi,biondo,lo sai di chi sei figlio tu?.....".

    RispondiElimina
  8. Quella di "A qualcuno piace caldo" per me è impareggiabile.
    Poi ricordo un altro film, ma non ne so il titolo: lei lo rivede dopo anni di separazione in cui il figlio era rimasto con lei; resta incinta; si lasciano, ma con molto affetto, e lei decide di non dirgli nulla su questo secondo figlio; si limita a sorridere misteriosamente, mentre lui si allontana. Spassoso il commento di un critico: "E' come se lei dicesse 'vai, vai, che tanto i tuoi figli me li tengo tutti io...'." Va beh a me fa ridere. Ciao.

    RispondiElimina
  9. tra i film usciti ultimamente, mi ha colpito molto il finale di the hurt locker, l'ultimo della regista di point break kathryn bigelow

    tra i telefilm, davvero geniale il finale della stagione tre di lost

    RispondiElimina
  10. countryfeedback.splinder.com22 novembre 2009 02:37

    Gran bella lista; d'accordissimo su tutto ma in particolare sullo struggente BIG FISH (impossibile davvero non commuoversi) e sull'epico BLADE RUNNER (con annesso finale, ma quello originale dell'82; il director's cut non mi ha mai convinto).

    RispondiElimina

Welcome