martedì 22 settembre 2015

Rimmel 40 anni dopo

Stasera, all'Arena di Verona, De Gregori festeggia i quarant'anni di Rimmel cantando per intero dal vivo il suo storico capolavoro.
Esattamente quarant'anni fa, una sera di settembre, un giovanissimo Lucien non ancora quindicenne si recò (senza consenso) col suo Fifty Malaguti in quel di Bagnacavallo al Festival della Gioventù dove si esibivano Claudio Lolli, Napoli Centrale e Francesco De Gregori che presentava appunto il suo album uscito da pochi mesi. L'unico disco di cui conosco a memoria i testi di tutte le canzoni. 
Gli spartiti all'epoca costavano un sacco di soldi e ricordo l'entusiasmo nell'imparare l'arpeggio di Pezzi di Vetro grazie agli accordi pubblicati nell'ultima pagina di Ciao 2001.

Da un'intervista su Nuovo Sound 7/11/75
Il tuo "Rimmel" sta andando veramente forte e da molte settimane resiste nei primi posti delle classifiche. Generalmente quello che decide il successo di un LP è un pubblico eterogeneo, vecchi e giovani, operai e borghesi, studenti e massaie per esempio; come spieghi che tutta questa gente, di varia estrazione sociale, età e background culturale, abbia potuto comprendere e valorizzare dei testi così ermetici e a volte astratti come quelli che tu canti?

Non credo che i miei testi siano così difficili come dici tu, penso invece che siano comprensibili e alla portata di tutti massaie e bambini inclusi. Non credo nella incomprensibilità dei miei testi. Anche i Beatles erano incomprensibili eppure piacevano: un certo tipo di surrealismo non è difficile, anzi...Una volta ho ascoltato una canzone degli "Alunni del sole", quella era una canzone incomprensibile!

La recensione di Fard Rock

10 commenti:

  1. Il Fifty andava come un treno rispetto al mio Garelli Gulp Flex, sarà per quello che io ascoltavo gli Alunni del Sole che prendevano un po' da Liù stesa sul divano.
    Poi con De Gregori ho recuperato alla grande legandolo indissolubilmente alla mia vita... e alle parole che vorrei come epitaffio (top secret sennò me le rubano)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio avevo anche tentato di truccarlo col risultato che alla fine si era imballato.
      Provo a indovinare la canzone da cui vuoi attingere... titolo di 4 parole con due avverbi di tempo?

      Elimina
    2. none... titolo di 3 parole, di cui una è un'arma.

      Elimina
    3. mmh, sta diventando un rebus divertente ma complicato! Non mi viene in mente niente.... è vecchia o abbastanza recente?

      Elimina
  2. Un disco mitico.
    Dev'essere stata una grande esperienza.

    RispondiElimina
  3. Azz!! già quarant' anni :( Celo in vinile :)

    RispondiElimina
  4. De Gregori, come i cantautori italiani in generale, non è mai rientrato nei miei ascolti (ovvio che, comunque, conosca molte sue canzoni, chi non le conosce?).
    Invece un brivido l'ho avuto quando ho letto Ciao 2001: quante letture!
    Io avevo il Ciao blu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo ho avuto anch'io il Ciao verdino

      Elimina

Welcome