sabato 27 dicembre 2014

Cinema: il meglio e il peggio del 2014



Se è vero come ha detto il grande Alfred che “un film è la vita a cui sono stati tagliate le parti noiose” bisogna ammettere che in questo 2014 non ci siamo annoiati.
Un settantina di film di cui quasi la metà (quelli a priori ritenuti meritevoli) visti al cinema, mentre il resto sulla teiera. Complice il trasloco, qualcosa di buono è umanamente sfuggito e vedremo di rimediare.
Quando si assegnano voti è sempre complicato utilizzare un metro di giudizio coerente: come valutare un tema. La soggettività resta comunque una componente non trascurabile, però quando penso al massimo lo associo automaticamente a grandi e indiscussi capolavori, per esempio Arancia Meccanica, Pulp FictionApocalypse Now, Rashômon, I quattrocento colpi, giusto per fare i primi titoli che mi vengono in mente. Quindi capite bene che prima di regalare un dieci o anche un nove...
Ovviamente si tratta di un gioco e anche di un passatempo che già prima della rete mi divertivo a fare su carta.

IL PODIO

IL SALE DELLA TERRA di W. Wenders e J. R. Salgado - 9 potente

BOYHOOD di Richard Linklater -  8½ universale

IL GIOVANE FAVOLOSO di Mario Martone - 8½ abbagliante 

L'ECCELLENZA

Grand Budapest Hotel di Wes Anderson - 8 inconfondibile
Mud di Jeff Nichols - 8 twainiano
Interstellar di Cristopher Nolan - 8 denso
Belluscone - Una storia siciliana di Franco Maresco - 8 antropologico
American Hustle di David O. Russel - 8 consistente
The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese - 8 debordante
Smetto quando voglio di Sydney Sibilia -  7½ spassoso
Mommy di Xavier Dolan - 7½   intenso
Due giorni, una notte di F.lli Dardenne -  7½ attuale
Il capitale umano di Paolo Virzì - 7½ emblematico
Io sto con la sposa  7½ vitale
Pride di Matthew Warchus - 7½  brillante
Lo sciacallo - The Nightcrawler di Dan Gilroy - 7½ cinico 

DA VEDERE

Tutto può cambiare 7 positivo
The Congress 7 visionario
Gone Girl 7 inquietante
Il treno va a Mosca 7 prezioso
Nebraska 7 agrodolce
La sedia della felicità 7 leggero
Snowpiercer 7 steampunk
12 anni schiavo 7 crudo
Dallas Buyers Club 7 solido
Frances Ha 7  alleniano

SI PUO' VEDERE

Predestination 6½ intricato
I Origins 6½ bipolare
St. Vincent 6½ simpatico
Le meraviglie 6½ bucolico
A proposito di Davis 6½ malinconico
Frank 6½ border line
I guardiani della galassia 6½ godibile
Storia di una ladra di libri 6½
Quel che sapeva Maisie 6½ toccante
We are the best 6½ delicato
Storie pazzesche 6½
Nottetempo 6 frammentato
La ragazza del dipinto 6 politically correct
Chef - La ricetta perfetta 6
La spia - A most wanted man 6 cerebrale
Ida 6 austero
Piccole crepe grossi guai 6 deprimente
Solo gli amanti sopravvivono 6 pallido
Amore, cucina e curry 6 patinato
The railway man 6 convenzionale
Under the skin 6 distante
The Stag 6 irish
Escape from tomorrow 6 delirante
I segreti di Osage County 6 verboso
Disconnect 6 prevedibile
The Butler 6 filo-oscar
Divergent 6 adolescenziale
Non dico altro 6 garbato
Magic in the Moonlight 6 ordinario

ANCHE NO/DA EVITARE

C'era una volta a New York 5½ scarico
Pazza idea 5½ gonfiato
Jimi: All Is by My Side 5½ farraginoso
The Rover 5½ inconcludente
Le week-end 5½ mono-tono
CBGB 5½ parodistico
Baby Sitting 5½ fracassone
Anarchia La notte del giudizio 5½ scontato
Instructions not included 5 forzato
Party girl 5 sciatto
I due volti di gennaio 5 ammuffito
These final hours 5 mediocre
Gigolo per caso 5 fiacco
Anita B. 5 scialbo
The Counselor-Il procuratore 5 falso
Monument Men 5 approssimativo
Un milione di modi di morire nel west 4½ trito
Cattivi vicini 4 penoso

14 commenti:

  1. il sale della terra e il giovane favoloso ancora mi mancano. dovrò recuperarli, ma mi sa che per le classifiche del 2014 non ce la faccio...
    mi segno anche 'sto belluscone, già che ci sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi! :)
      Belluscone purtroppo è uscito un po' fuori tempo causa vicissitudini varie, ma è un documento notevole sul degrado italiano.

      Elimina
  2. Ho già messo in programma il mio post sui film visti al cinema nel 2014 (51 fino ad ora), che sarà online nei primi giorni del 2015. Condivido il parere su Il giovane favoloso e Boyhood, mi manca Wenders... nel complesso c'è sintonia, ma al film dei fratelli Coen avrei dato qualche voto in più. Film lento, che non ti prende subito (siamo bel lontani dal Lebowski), ma importante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se penso alla filmografia dei Coen però i precedenti mi sembrano quasi tutti superiori, a parte forse "Prima ti sposo, poi ti rovino".
      Prima o poi ci farò un post su tutti i loro film!

      Elimina
  3. Ne ho visto pochissimi ma, amando la fotografia e i film di 'immagini' è anche per me "Il Sale della Terra" il più bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me una grande scoperta e una folgorazione, conoscendo Salgado praticamente solo di nome.

      Elimina
  4. Segno Il sale della Terra e Il giovane favoloso, che ancora mancano, e spingo forte per il Wolf: non puoi proprio essertelo perso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho rimediato ieri sera e inserito nell'eccellenza!

      Elimina
  5. Grandissima lista, con la quale è difficile non essere d'accordo. Anche se manca Locke, che per me resta il film più bello e coraggioso di quest'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti un'altra tessera mancante, viste anche le ottime recensioni.

      Elimina
  6. Della top 20 che metterò ce ne sono due del tuo podio, 4 (o 5 ) de l'eccellenza, 2 (o 3) dei da vedere, e 0/0 delle ultime due categorie.
    Quindi ne dovrebbe conseguire che avrò circa 12 film che non hai visto.
    Oppure magari un paio li hai messi l'anno scorso.
    Ahahha, vediamo

    RispondiElimina
  7. Domanda: ma "Her" di Spike Jonze?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È uno di quelli che mi è scappato.

      Elimina
  8. L'ho trovato geniale e toccante :-)

    RispondiElimina

Welcome