martedì 20 ottobre 2015

Se io fossi regista (5 film che mi sarebbe piaciuto dirigere)

Pur non essendo questo un blog prettamente di cinema, non posso sottrarmi a questo intrigante gioco lanciato da Solaris. Cinque film che vi sarebbe piaciuto dirigere. Eccoli qua, scelti di pancia.

Il Grande Lebowski (Coen, 1997)

Uno stile di vita che abbraccerei in toto perché... I momenti d'ozio sono intervalli di lucidità nei disordini della vita (Ambrose Bierce)

Purtroppo nella bassa romagna i bowling e i white russian scarseggiano, ma ci sarebbero tante altre particolarità da far emergere e da raccontare.





The Road (John Hillcoat 2009)

Da ragazzino la visione di 1984 Occhi bianchi sul pianeta Terra mi ha fulminato. Da allora ho sviluppato una passione insana per il genere post-apocalittico. Qualsiasi cosa esca, anche le porcherie, la devo vedere.
Sarei indeciso tra questo e 28 giorni dopo di Danny Boyle.





Ecce Bombo (Nanni Moretti, 1978)

Lo avrei girato in versione provincia romagnola. Da giovane ogni tanto ci ho pensato: avrei avuto a disposizione una galleria di situazioni e personaggi unici da raccontare. Qualcuno è anche apparso fra le pagine di questo blog.

Into the wild (Sean Penn, 2008)

Il concetto di viaggio ha sempre rappresentato tantissimo per me. Nella mia versione avrei messo molto di autobiografico: all'inizio degli anni '80 ho rischiato la pelle disperso tra le montagne del Marocco; per fortuna mi andò meglio che ad Alexander Supertramp. Ce ne sarebbero da raccontare. Sembra ormai la vita di un'altra persona. 


True Stories (David Byrne, 1986)

Per me la musica è una componente fondamentale nel cinema. Mi sarebbe piaciuto girare un film ispirato alla cronaca locale più assurda come ha fatto in questo capolavoro surreale quel genio fottuto di Byrne. Magari potrebbe farmi lui la colonna sonora.
It's like 60 minutes on acid (autointervista di D. Byrne).

10 commenti:

  1. Azz, mi sa che ho perso un appuntamento blogger, sono imperdonabile T__T
    Ti dirò che un cult come Il grande Lebowski l'avrei voluto dirigere anche io!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi no! Bastava solo la scena del bowling per entrare nell'olimpo dei cult.

      Elimina
  2. Un'avventura come quella di Into the Wild più che girarla sarebbe bello viverla.
    Ad averne la voglia... :)

    RispondiElimina
  3. A parte Into the wild, che mi è stato parecchio sui cosiddetti, ottime scelte. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks! Però strano, avrei detto che era nelle tue corde.

      Elimina
  4. Accidenti... io un film come "Ecce Bombo" (che adoro) non potrei mai farlo, il cinema di Moretti per me è inimitabile! :D
    Grazie mille per aver aderito, ti ho inserito nella lista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che in Nanni ho sempre trovato alcune analogie con certi aspetti del mio carattere...
      E' stato un piacere.

      Elimina
  5. Bel gioco citazionista. Il primo, il terzo e il quarto sono tra i miei cult-movie. Non saprei, su due piedi, che film avrei voluto girare, forse di quelli non ancora scritti. Così, d'istinto, mi verrebbe da dire Io e Annie, Bianca, qualche Truffaut, e perché no, Tempi Moderni di Chaplin...

    RispondiElimina
  6. io Sentieri Selvaggi di John Ford.

    RispondiElimina

Welcome