giovedì 4 gennaio 2018

Juana Molina - Halo

Colpi di fulmine con la musica: succede sempre più di rado, ma succede ancora. In viaggio per la montagna, ascoltavo l'idealista su radio 3 (ottimo programma) e mi sono imbattuto in questa musicista di Buenos Aires molto apprezzata anche da David Byrne.
Il suo nome è Juana Molina e nella sua musica confluiscono un mix di generi: pop, folk e tropicalismo, sorretti da un tappeto di elettronica minimale. Bizzarro il suo percorso artistico, che l'ha vista esordire e riscuotere successo negli anni '90 come attrice comica alla tv argentina, per poi trasferirsi a Los Angeles e dedicarsi alla musica fra lo scetticismo generale. Dopo il ritorno in patria e la pubblicazione dei primi lavori si è capito qual era il suo vero talento. Halo è il suo ultimo album: un lavoro d'avanguardia, ma non di quella inaccessibile o estrema alla Bjork (artista a cui spesso viene impropriamente associata). Nel suo mondo la forma canzone non viene frantumata: il ritmo è essenziale e parecchi brani sono sostenuti da linee di basso pulsanti, su cui si innestano loop, sintetizzatori e chitarre. Juana Molina canta in lingua madre con una voce leggera e impalpabile e mi è apparsa subito come una musicista completamente libera da vincoli di genere.
Halo è un album fuori dagli schemi; spiritualmente indipendente e in grado di trasportarti in un'altra dimensione come è nel caso di In the Lassa, brano ipnotico e palpitante che ben rappresenta l'anima di questo disco che sto ascoltando in loop dall'inizio dell'anno.



14 commenti:

  1. Bella novità, a guardare e ascoltare il primo video mi sono venute in mente le Cocorosie, ma può essere un abbaglio ... cercherò di ascoltare il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non le conosco bene ma qualche attinenza mi pare che ci sia.

      Elimina
  2. Bello quando succedono queste cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì e non solo in musica, anche col cinema e i libri.

      Elimina
  3. Tribale e ipnotica, per questo è apprezzata da David Byrne. nel video "In the Lassa anche" l'animazione è veramente bella creata da una fantasia sfrenata. Al punto che, secondo me, fatichi a seguire la musica e viceversa..
    Grazie per questi preziosi suggerimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D. Byrne ha la vista lunga! A marzo uscirà un nuovo album dopo tanti anni...

      Elimina
  4. pare buono,capisco piaccia a byrne..in alcune cose mi viene in mente Arto..anche se oviamente Arto è più "deviato"

    RispondiElimina
  5. a proposito,19 luglio byrne è da te,a ravenna...io penso proprio che ci verrò..tu che fai?

    RispondiElimina
  6. allora ci si vede,mi sa..magari ti do il cellulare,così ci vediamo di persona,che dici?

    RispondiElimina

Welcome