domenica 12 dicembre 2010

Sandinista 30Th Anniversary

Sandinista promo poster
Il 12 dicembre 1980 Strummer e compagni se ne uscirono con un triplo vinile di 36 tracce per raccontarci dove sarebbe andata la musica. I Clash nel loro momento più sperimentale e creativo: non solo rock, ma reggae-dub, folk, blues, funky e in più tutte le implicazioni politiche suggerite dal titolo.
I pagliacci assassini, gli uomini del denaro insanguinato 
Sparano ancora quelle pallottole di Washington
Come può raccontare ogni cella del Cile
 

Il grido degli uomini torturati...

E se riesci a trovare un ribelle afgano 
Scampato alle pallottole di Mosca 
Domandagli se pensa di votare comunista. 
Chiedi al Dalai Lama sui monti del Tibet 
Quanti monaci sono stati presi dai cinesi... 


Washington bullets (video e testo)


25 commenti:

  1. Someone lights a cigarette
    While riding in a car
    Some ol' guy takes a swig
    And passes back the jar
    But where they were last night
    No-one can remember
    Somebody got murdered
    Goodbye, for keeps, forever

    Somebody got murdered
    Somebody's dead forever

    Grazie Lucien per aver ricordato una data così importante.
    I Clash sono stati immensi, the only Band that matters, Sandinista è un album seminale.

    RispondiElimina
  2. mai sentito niente di simile, prima d'allora, specialmente nella parte reaggae.dub. un gradino sotto a London Calling, ma con gli anni la distanza si sta accorciando.

    RispondiElimina
  3. il coraggio poi di uscire con un triplo album,fottendosene di qualsiasi logica commerciale..oltretutto,se non ricordo male,facendolo pagare come un doppio..vien da pensare ai dinosauri che oggi propinano cofanetti deluxe aman bassa..preferisco london calling,ma questo in effetti è il disco dell'apertura al mondo..

    RispondiElimina
  4. e questa è la dimostrazione che un gruppo come i Clash temo che sia e rimarrà unico. Non ricordo operazioni lucrose fatte sulle spoglie dei Clash e spero che non accadrà mai.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. sepre preferito london calling ma sandinista resta una (tripla) pietra miliare

    RispondiElimina
  7. Bello Sandinista! personalmente preferisco London Calling fra i duu.

    @ Allelimo Per i Crass purtroppo c'è una lunga diatriba fra gli ex componenti con di mezzo l'etichetta americana Southern Records. In internet per coerenza tipica loro son rese pubbliche le "A record of letters, articles, postings and e-mails,
    February 2009 – September 2010 ".
    Una sorta di Wikileaks non so se mi spiego.
    CRASS JOURNAL The Last Act

    RispondiElimina
  8. Comunque sia, uno dei momenti più alti dei primi cinquant'anni della storia del rock.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Si, indubbiamente due gran bei dischi.

    @ Allelimo figurati anzi mi farai un piacere se magari mi dirai qualcosa in proposito io non ce l'ho fatta ad iniziare la corrispondenza sui Crass

    RispondiElimina
  11. @ Brazzz infatti i Clash fecero lo stesso per London Calling: 2 LP al prezzo di uno.

    Anche se gli anarcopunk inglesi dissero che avevano tradito il punk ... a me non importava perché i Clash fecero qualcosa di nuovo. Dopo uscì Combat Rock che è carino e ascoltabile, poi però fra ego e i litigi si sono persi per la strada. Peccato.

    RispondiElimina
  12. Magistrali! Che tanti drammi della storia abbiano almeno dei cantori ispirati ed intelligenti.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Chissenefrega se i Clash vendevano o no, erano commerciali o no, avevano alti e bassi o no.
    I Clash "indicarono la via" per alcuni anni.
    Dal punto di vista musicale e da quello dei contenuti.
    Sono giustamente passati alla storia per questo.
    Perdonami Ale ma che caspita c'entrano i Crass. Mica siamo a fare la gare dei duri&puri.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Su fate i bravi che ormai è Natale!:(

    Battute tristi a parte, quando ci sono di mezzo un po' di soldi in questo nostro mondaccio (in tutti i campi) è sempre così, poi finisce che si litiga. (Anche i duri puri devono magnà)
    Io faccio distinzione solo tra chi nella musica mette arte, passione, talento e creatività (e in questo i Clash mi hanno soddisfatto parecchio) e chi invece cala le braghe dopo il primo disco o addirittura ancora prima di farlo.

    RispondiElimina
  17. Non volevo tranciarti un argomento ale, però cacchio.
    Appena senti odore di mainstream ti rifugi in corner citando qualche gruppo "minore" (come fama, s'intende che poi la prendi come provocazione).
    Sei allergico a qualsiasi cosa abbia venduto più di 100.000 copie.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. alle, nelle 5000 copie vendute conti anche i download? :-)

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. A partire dal 25 febbraio e fino a domenica 6 marzo nell'ambito della Fiera Primavera a Genova, ci sarà una mostra di posters (tra cui quello scelto da Lucien) e memorabilia varie dei Clash dall'archivio di Fabrizio "Fritz" Barile; in più anche le foto del concerto genovese dei Clash del 1984 fatte da Antonio Amato.

    RispondiElimina
  22. @ Andrea.
    Peccato la distanza!

    RispondiElimina
  23. Ma ci sono dieci giorni a disposizione, non riesci a trovare uno spazietto? Ci saranno anche esibizioni musicali (forse pure una replica della mia...ehm...)

    RispondiElimina
  24. @ Andrea:
    Odio guidare. Preferirei venire in nave circumnavigando la penisola! :)
    Però, se c'è la replica....

    RispondiElimina
  25. Ti consiglierei il treno, se non che da gennaio, grazie ai tagli della finanziaria, l'unico treno diretto, sia andata che ritorno, da Bologna a Genova sarà soppresso; così se voglio andare a Bologna devo passare da Milano e fare un pezzo sul carissimo Eurostar, secondo loro...

    RispondiElimina

Welcome