venerdì 20 luglio 2012

Magia e potenza del Cinema in 135 scene


Come raccontato nel post precedente, la teiera chiude per una settimana di vacanza; appena in tempo per postare questo eccezionale e rinfrescante video-montaggio che ho trovato su Flowerwire.
Mi sono preso la briga di tradurre diversi titoli in italiano e di inserire registi e date, altrimenti The Leopard chi l'avrebbe intuito? Per chi ama e si nutre di cinema, il gioco è riconoscere più titoli per poi andarli a leggere, o viceversa (nel caso non abbiate troppa voglia di spremervi). Comunque è un capolavoro di musica e montaggio da vedere con calma: otto minuti spesi bene. Soundtrack dal film Moon.
Buona visione!

In ordine di apparizione (più o meno): 

L'uomo con la macchina da presa (Dziga Vertov, 1929)

The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford (Andrew Dominik, 2007)
Baraka (Ron Fricke, 1992)
Koyaanisqatsi (Godfrey Reggio, 1982)
I giorni del cielo - Days of heaven (Terrence Malik, 1978)
Akira Kurosawa’s Dreams (1990)
Al di là dei sogni - What Dreams May Come (Vincent Ward, 1998)
Vento di passioni - Legends of the Fall (Edward Zwick, 1994)
Lawrence of Arabia (David Lean, 1962)
El Topo (A. Jodorowsky, 1970)
La Dolce Vita (F. Fellini, 1960)
The Tree of Life (Terrence Malik, 2011)
Daughters of the Dust (Julie Dush, 1991)
Chinatown (Roman Polański, 1974)
Hero (Zhang Ymou, 1992)
Kagemusha (A. Kurosawa, 1980)
La morte corre sul fiume - The Night of the Hunter (Charles Laughton, 1955)
Ugetsu (K. Mizoguchi, 1953),
Songs from the Second Floor (Roy Andersson, 2000)
The Black Stallion (Carroll Ballard, 1979)
La donna che visse due volte - Vertigo (A. Hitchcock, 1958)
Manhattan (Woody Allen, 1979)
Apocalypse Now (F.F. Coppola, 1979)
Lovers of the Arctic Circle (Julio Medem, 1998)
I Duellanti - The Duellists (Ridely Scott, 1977)
Powaqqatsi (G. Reggio, 1988)
Ran (A. Kurosawa, 1985)
Bombay Beach (Alma Har’el, 2011)
2001: A Space Odyssey (S. Kubrick, 1968)
La sottile linea rossa - The Thin Red Line (Terrence Malick, 1998)
Cave of Forgotten Dreams (W. Herzog, 2010)
The New World ( Terrence Malick, 2005)
Solaris (Andrei Tarkovskij, 1972)
Lo scafandro e la farfalla - The Diving Bell and the Butterfly (Julian Schnabel, 2007)
Io sono l'amore - I Am Love (Luca Guadagnino, 2009)
Scala al paradiso - A Matter of Life and Death (M. Powell, E. Pressburger, 1946)
Onibaba (Kaneto Shindo, 1964)
Blue Velvet (David Lynch, 1986)
Non è un paese per vecchi - No Country for Old Men (F.lli Coen, 2007)
I Am Cuba (Mikhail Kalatozov, 1964)
The Fountain l'albero della vita (Darren Arofonfsky, 2006)
Il Petroliere - There Will be Blood (P.Thomas Anderson, 2007)
The Human Condition (Masaki Kobayashi, 1959-61)
La proposta - The Proposition (J. Hillcoat, 2005)
Lanterne rosse - Raise the Red Lantern (Zhang Ymou, 1991)
The Godfather Part II (F.F. Coppola 1974) 
2046 (Wong Kar-way, 2004)
La bella e la bestia - Beauty and the Beast (René Clement e Jean Cocteau, 1946)
Melancholia (Lars von Trier, 2011)
Era mio padre - Road to Perdition (Sam Mendes, 2002)
Alexander Nevsky (S. Ejnzenstejn, 1938)
Sunrise (F.N. Murnau, 1927),
Blade Runner (R. Scott, 1982)
Quarto potere - Citizen Kane (O. Welles, 1941)
La foresta dei pugnali volanti - House of Flying Daggers (Zhang Ymou, 2004)
Il cielo sopra Berlino - Wings of Desire (Wim Wenders, 1987),
Espiazione - Atonement (Joe Wright, 2007),
L'ultimo imperatore - The Last Emperor (B. Bertolucci, 1987),
Prima che sia notte - Before Night Falls (J. Schnabel, 2000),
L'ultimo spettacolo - The Last Picture Show (P. Bogdanovich, 1971)
Scarpette Rosse - The Red Shoes (M. Powell, 1948),
Down by Law (J. Jarmush, 1986)
Il favoloso mondo di Amelie - Amelie (Jean-Pierre Jeunet, 2001) 
Chungking Express (Wong Kar-way, 1994)
I figli degli uomini - Children of Men (Alfonso Cuaròn, 2006)
Black Orpheus (Marcel Camus, 1959)
Il Gattopardo - The Leopard (Luchino Visconti, 1963),
L'età dell'innocenza - The Age of Innocence (M. Scorses, 1993)
Profumo: storia di un assassino - Perfume: The Story of a Murderer (T. Tykwer, 2006)
Toro scatenato - Raging Bull (M. Scorsese, 1980)
The Fall (tT. Singh, 2006),
I racconti del cuscino - The Pillow Book (P. Greenaway, 1996)
La fuga di Marta - Martha Marcy May Marlene (S. Durkin, 2011)
Nosferatu the Vampyre (Werner Herzof, 1979)
Il terzo uomo - The Third Man (Carol Reed, 1949)
Good Night and Good Luck (George Clooney, 2005)
L'imperatrice Caterina - The Scarlet Empress (Josef von Sternberg, 1939)
L'uomo che non c'era - The Man Who Wasn’t There (F.lli Coen, 2001)
Parla con lei - Talk to Her (P. Almodovar, 2002)
In The Mood for Love (Wong Kar Way, 2002)
The Man Who Cried (Sally Potter, 2000)
Santa Sangre (A. Jodorowski, 1989)
The Passion of Joan of Arc (Carl Thedor Dreyer, 1928)
A sangue freddo - In Cold Blood (R. Brooks, 1967),
8 ½ (Federico Fellini, 1963)
Brazil (Terry Gilliam, 1985)

9 commenti:

  1. Molto, molto bello.
    Del resto, la lista era una garanzia.

    RispondiElimina
  2. mi sembra che i cult ci siano tutti...

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!
    Appena torno a casa me lo gusto con calma...!

    RispondiElimina
  4. Favoloso!
    L'ho segnalato agli amici cinefili. Grazie :-)

    RispondiElimina
  5. Splendida carrellata.Ieri ne ho vista una con un tipo che faceva cento diversi riff di chitarra.
    Buone vacanze,Lucien :))

    RispondiElimina
  6. Ne avevo bisogno di immagini belle, come queste, grazie Lucien. La forza del cinema è nel montaggio, e qui si capisce molto. Curioso che Malick, sia il regista più presente (con i pochi film che ha fatto), e mi piace che tra i pochissimi italiani ci sia Guadagnino, giovane cineasta che stimo molto ...

    RispondiElimina
  7. Da Oscar.... Buone vacanze amico mio.....

    RispondiElimina
  8. The Night Of The Hunter ha una fotografia spettacolare in effetti. E anche il film merita. Bellissima lista comunque :)

    RispondiElimina

Welcome