giovedì 2 agosto 2012

Stanley Kubrick: The Exhibition

Eye è il museo nazionale del cinema di Amsterdam che fino al 9 settembre 2012 ospita una mostra internazionale dedicata a Stanley Kubrick. Foto inedite dall'archivio di famiglia, modelli (il labirinto di Shining, le astronavi di 2001 Odissea nello spazio) costumi, scenografie e documenti sulla vita e le opere di un genio del cinema e non solo. Confesso l'emozione e la pelle d'oca: non volevo più uscire! Partendo da Rapina a mano armata (1955) fino ad Eyes wide shut, c'è una sala dedicata a ciascuno dei suoi film. L'avevo persa questa straordinaria mostra che aveva toccato anche Roma ed altre città dal 2004 al 2007. Nella sua seconda edizione probabilmente è più completa ed è stata riorganizzata dopo tre anni di pausa. Proprio in questi giorni circola la notizia che la Warner abbia in cantiere un prequel di Shining: in pratica il racconto dei fatti che hanno macchiato di sangue il famigerato Overlook Hotel prima dell'arrivo di Jack e famiglia. Chissà! L'idea non è neanche male, ma la perplessità è d'obbligo. Tornando alla mostra, l'ambiente era molto scuro per via delle proiezioni dei film, ma qualche foto sono riuscito a farla.

Un bicchiere di latte più.

Altro pezzo dell'arredamento del Kolova Milk Bar, luogo di ritrovo di Alex e compari.

...come imparai ad amare la bomba

I'm singing in the rain...

Denny, vieni a giocare con noi?



9 commenti:

  1. Una chicca!

    Fonte wiki:
    Inglese:
    All work and no play makes Jack a dull boy
    (Solo lavoro e niente divertimento rendono Jack un ragazzo svogliato)

    Italiano:
    Il mattino ha l'oro in bocca

    Tedesco:
    Was Du heute kannst besorgen, das verschiebe nicht auf Morgen
    (Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi)

    Spagnolo:
    No por mucho madrugar amanece más temprano
    (Anche se ti alzi più presto, non farà giorno prima)

    Francese:
    Un «Tiens» vaut mieux que deux «Tu l'auras»
    Un «Tieni» vale più di due «Avrai»

    RispondiElimina
  2. Una chicca davvero.
    E mi dispiace di non poter andare ad Amsterdam in tempo per poter vedere questa mostra.

    RispondiElimina
  3. @ Hombre:
    Chissà perché nessuno ha mantenuto l'originale e se erano piaciute a Kubrick (noto perfezionista) queste modifiche.

    MrJamesFord:
    Beh, puoi fare un salto a Los Angeles, prossima tappa della mostra. :)
    Magari prima o poi torna anche in Italia.
    Pensa che alloggiavo a 10 minuti e non lo sapevo: ce ne siamo accorti per caso il penultimo giorno da un manifesto in una vetrina.

    RispondiElimina
  4. Pare le abbia scelte/avallate direttamente il vecchio Stanley, di pirzona pirzonalmente.

    RispondiElimina
  5. Solo a vedere le foto viene la pelle d'oca ... non oso immaginare il live.

    RispondiElimina
  6. onore e gloria e splendida mostra!

    RispondiElimina
  7. Da come la descrivi (nel precedente post) e da queste foto, si tratta della stessa mostra di Roma. C'era anche la "stanza" dedicata al "Napoleone" con la lettera (commovente) di Audrie Hepbourn che declina l'invito.

    RispondiElimina
  8. Ah, sulle "modifiche" alle versioni italiane, Kubrick decideva in prima persona SEMPRE. Si faceva aiutare dagli uffici stampa locali e dal suo staff. Nulla per per caso, nemmeno in quella palla infinita di Shining.
    :-)

    (un po' di zizzania ci vuole)

    RispondiElimina
  9. A me il prequel di Shining mi fa lo stesso effetto del sequel di Blade Runner: Orrore!

    RispondiElimina

Welcome