mercoledì 14 febbraio 2018

Hard Sun (ci meritiamo l'estinzione)

Serie in 6 episodi targata BBC. Per gli amanti del genere da non perdere. L'ho vista tutta d'un fiato nella settimana di Sanremo.

Alla Terra sono rimasti pochi anni di vita: cosa può succedere a chi si ritrova tra le mani un'informazione del genere? Diffondere la notizia col rischio che il panico e l'anarchia prendano il sopravvento o tenere tutto insabbiato ad ogni costo? Non è uno spoiler; questa è l'iniziale base di partenza sulla quale si sviluppa tutta la serie ambientata a Londra e che vede due agenti coinvolti in un'indagine su di un hacker che porterà ad una scoperta terrificante. Una fuga della notizia farà entrare in ballo i servizi segreti di sua maestà (MI-5) e allo stesso tempo produrrà un'ondata di reazioni folli ed imprevedibili tra la popolazione. Niente di particolarmente originale, ma è la maniera in cui viene condotta la storia che coinvolge, grazie ad un sottile equilibrio tra diversi generi: dramma familiare, crime e pre-apocalittico. 

Così l'autore, Neil Cross:
"L'idea è nata dall'ascolto di Five Years di David Bowie (che immagina siano rimasti solo cinque anni alla fine del mondo) quindi ho una specie di piano quinquennale su dove dovrebbe andare la serie. In questo spettacolo, non ci sarà nulla dopo l’apocalisse, a meno che non ci venga offerta una sesta stagione.” 
Se il tutto si basa su una vecchia canzone di Bowie, non puoi sbagliare.

Che dire, se penso a quello che è accaduto sul nostro pianeta dal 2001 in poi, in fondo ce la meritiamo l'estinzione.
In un post di qualche anno fa ho anche raccontato come sopravvivere alla fine del mondo, per cui mi sento già pronto. Almeno di una cosa sarei certo: smetterei subito di lavorare, invece di aspettare di diventare un vecchio rincoglionito.






10 commenti:

  1. Risposte
    1. Mi piacciono le serie brevi come questa o Peaky Blinders, anche se con più stagioni. In Uk le sanno fare. C'è anche questa, per me ti dovrebbe piacere:
      it.wikipedia.org/wiki/The_End_of_the_F***ing_World

      Elimina
    2. Queste me la sono segnata. L'aspetto in dvd.

      Elimina
  2. Anche io smetterei subito di lavorare subito :))))
    Ieri abbiamo visto la 1^ puntata del film su Faber, mi avevi messo la pulce nell'orecchio tu ... direi che, superati i primi minuti, abbastanza banali, è vedibile (erano anni che non guardavoun film tv, forse l'ultimo, lo sceneggiato su Rino Gaetano). Però ho l'impressione, che la tv, bene o male, banalizzi, abbassi, perda molto, moltissimo, rispetto al Grande Schermo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha fatto anche un'apparizione al cinema di 2/3 giorni
      Sicuramente è un prodotto pensato per il pubblico televisivo, ma non solo. Il fatto che i testi e la musica di Faber siano al centro mi ha preso più che bene e a tratti emozionato.
      Per me Marinelli ha dimostrato coraggio e bravura e le critiche non le condivido: recitare non significa imitare un accento o fotocopiare un personaggio. Siamo OT ma fa niente, l'argomento lo meritava ;)

      Elimina
  3. Grazie per la dritta, non conoscevo quest'opera.
    L'ispirazione è forte, con gli echi di Bowie non si può sbagliare^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si trova già in rete. Non so se verrà trasmesso anche in Italia.

      Elimina
  4. Una mia amica ha riempito una parte del suo armadio di bottiglie di plastica vuote: in caso di emergenza, dice.
    Non so a cosa le possano servire ma lei si rassicura così.
    Io penso e certe volte auspico la nostra estinzione, semplicemente perché non meritiamo altrimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno ha le sue fisse: certo che questa delle bottiglie vuote è strana. :)

      Elimina
  5. Non so perché, ma pensavo fosse la solita serie poliziesca...
    e invece a quanto pare è tutt'altra cosa.

    Dovrò recuperarla. Bella segnalazione, thanks!

    RispondiElimina

Welcome