lunedì 10 dicembre 2012

Ken Loach: il capitalismo e il cinema

Quando eravamo giovani volevamo fare la rivoluzione e uccidere il capitalismo. Non abbiamo fatto la rivoluzione, ma il capitalismo è morto. La crisi del capitalismo è ora. Stiamo facendo a pezzi tutti gli elementi che rendono civile una società. Togliamo il sostegno ai disabili, costringiamo i giovani a stare a casa con i genitori senza speranza di lavoro e di una casa..." Ken Loach



L'ultimo film del regista inglese (Gran Premio della giura a Cannes), ambientato a Glagow uscirà il 13 dicembre. Fra magia e realismo o meglio, tra dramma e commedia, si intitola The angels share, cioè La parte degli angeli: storia di riscatto di un teppista qualunque e di altri tre outsiders attraverso il whiskey. 
A 76 anni Ken Loach ritorna con leggerezza sui temi a lui più cari. 
Ogni anno in questo periodo mi diverto a nominare il vero film di Natale: l'anno scorso Kaurismaki con Miracolo a Le Havre, quest'anno il titolo spetta a questa storia che ho già visto qualche tempo fa in lingua originale e ho voglia di rivedere anche in italiano.

6 commenti:

Blackswan ha detto...

Per quanto mi riguarda, il grande ken non sbaglia un colpo. Mi vedrò anche questo.

enri1968 ha detto...

Grazie Lucine, non vedo l'ora di poterlo vedere.

Cmq anche il film di Wes Anderson è molto bello (visto ieri sera), un film da grande cineasta anche se "lavora" diversamente da Loach.

Zio Scriba ha detto...

Mi fido sia del regista sia di te, quindi me lo segno. :)

Evil Monkeys ha detto...

Loach + Glasgow = garanzia

MrJamesFord ha detto...

Ne sto leggendo benissimo ovunque.
Lo vedrò domani, sono molto curioso.

zefirina ha detto...

anche io l'aspetto con ansia