mercoledì 24 febbraio 2016

Titoli di testa e soundtrack: Trainspotting

Princes Street, Edimburgo. Vi dice niente? E' la strada in cui fu girata la prima scena (quella della fuga sulle note incalzanti di Lust for Life di Iggy Pop) di Trainspotting.
Esattamente vent'anni fa usciva in UK il film di Danny Boyle, in Italia sarebbe poi arrivato solo in ottobre. Una pellicola ormai storica che merita un omaggio con i titoli di testa originali, dove uno per uno vengono presentati tutti i protagonisti. Da sottolineare la favolosa colonna sonora: da Brian Eno a Lou Reed passando da Blondie
I sequel rappresentano sempre un terreno insidioso, ma in questo caso mi affido al talento del regista inglese che sta lavorando al seguito intitolato Porno dal romanzo di Irvine Welsh che riprende il filo del discorso con gli stessi personaggi. 

"Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cazzo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?"


6 commenti:

  1. Risposte
    1. Non a caso rientra nell'etichetta: cult movie!

      Elimina
  2. il libro mi è piaciuto. anzi, ti dirò, che mi è piaciuto molto di più "Porno", che non "Trainspotting". speriamo che la riduzione filmica sia degna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero anch'io. Sono indeciso se leggere o no il libro...

      Elimina
  3. e che splendida città Edimburgo!

    RispondiElimina

Welcome