mercoledì 28 dicembre 2011

Frammenti e macerie mentali (blob di fine anno)

Per gli eventi che lo hanno caratterizzato, più che un anno il 2011 mi è sembrato un decennio. 
Containers cargo dopo lo tsunami in Giappone




















Berlusconi ha finalmente tolto il disturbo e in quei giorni mi è tornato alla mente il commento avvilente di un conoscente; i nostri figli si frequentavano in occasione di compleanni e feste scolastiche, più che altro perché erano in classe insieme. Il personaggio in questione era una sottospecie di aspirante manager rampante con fuoristrada, lampadato e depilato. Era tempo di elezioni all'inizio del berlusconismo: 
"Ci farà stare tutti meglio". No comment!



LA NUOVA PREISTORIA?
"Quando il mondo classico sarà esaurito, quando saranno morti tutti i contadini e tutti gli artigiani, quando l'industria avrà reso inarrestabile il ciclo della produzione, allora la nostra storia sarà finita".  Pasolini, La rabbia



FRA DIECI ANNI...
Dopo l'assassinio dei due senegalesi a Firenze ho risentito l'eco disgustoso di una frase colta al tavolo di un ristorante un paio d'anni fa, quando l'emergenza immigrati pareva essere l'unico nostro problema: "Fra dieci anni verranno a sgozzarci nei nostri letti." 
Certe frasi e certe facce restano in mente e riesce veramente difficile associarle ad un'eventuale ripresa sociale e culturale, ancor prima che economica.


... E OGGI
Ora che sono tornati all'opposizione, da questa cricca di anziani codardi, egoisti, aspiranti sceriffi di paese e dai più giovani emuli del trota e di Salvini, sempre con la bava alla bocca, aspettiamoci il peggio del repertorio razzista-propagandistico. Anche al governo non è che avessero un gran contegno.

...io lo so quanto valete, quanto vi piace il potere, quanto andate matti per gli enti locali, quanto la vostra etica di buonsenso ormai suona come una scoreggia all’uscita da una pizzata. Facciamo che la vostra sincera e rediviva tempra rivoluzionaria, fieu, la andate a raccontare a qualcun altro.
Matteo Bordone (Freddy Nietzsche) - Ignoranti, stupidi e disonesti


8 commenti:

  1. Sotto certi aspetti, effettivamente il 2011 è stato un annetto piuttosto lunghetto e per di più difficile da digerire. Adesso arriverà il 2012 e sinceramente non ho mica tanta voglia di ricominciare da capo. Visto che ormai un paio di soddisfazioni ce le siamo tolte (una di queste poi non ha prezzo)perchè continuare ? perchè infierire ? Fermiamoci qui e che per l'eternità sia per sempre il 28 dicembre 2011.
    So che troverete un cavillo legale per non essere d'accordo con me e allora auguri di buon anno nuovo, a te ed ai tuoi lettori.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Hai disegnato un quadro chiarissimo di questo anno e di questo paese.E come al solito,inutile sottolinearlo,chi aveva visto più lontano di tutti è stato Pasolini.Una figura che manca a questo paese come l'acqua e il sole ai fiori.

    RispondiElimina
  3. Certo il quadro è chiarissimo, ma i tempi sono cambiati e in onore della trasparenza e del moralismo bigotto di cui ultimamente si è fatto gran sfoggio per colpire i nostri governanti ricordiamo anche il Pasolini che trombava i ragazzini minorenni a molti dei quali probabilmente il suddetto non manca.

    gianf

    RispondiElimina
  4. un annetto tranquillo, non è successo niente... :)

    RispondiElimina
  5. @ gianf:
    ...e con che faccia poi si presentava al family day!

    @ granduca:
    Dicono che sarà peggio. Tanto poi ci liberiamo con i Maya!

    @ Blackswan
    Beh, abbiamo le nuove leve tipo Fabio Volo; vedrai che fra un po' si darà anche alla regia.

    @ Marco:
    Che siano gli anni che finiscono con 1?

    RispondiElimina
  6. Oramai è un anno che lasciamo e devo dire con un finale inaspettato....
    guardiamo al 2012

    RispondiElimina
  7. ...arrivo solo ora nel tuo blog e mi piace, spontaneo e non scontato... il lampadato e depilato che vota berlusconi, poi, sembra un personaggio da fumetto... ti seguo!

    RispondiElimina
  8. @ economista:
    E' un onore essere seguito da un'economista (anche se per caso!)

    RispondiElimina

Welcome