venerdì 2 ottobre 2009

Bentornati vecchi fricchettoni


Chi l'avrebbe mai detto che a 70 anni suonati Daevid Allen avesse ancora voglia di riunire i suoi vecchi soci lisergici! Per questo nuovo disco sono tornati tutti, a parte il più giovane: il grande percussionista Pierre Moerlen che ci ha lasciato nel 2005. Vogliono forse garantirsi una pensione più dignitosa? Mi sta benissimo contribuire, quasi quasi ne compro due (Amazon uk solo 7,98 £).
I Gong sono uno dei miei gruppi preferiti di sempre, compagni underground di notti e momenti felici. Indefinibili e indefiniti, come il loro stile musicale: jazz, progressive, psichedelia e tutto il meglio che il movimento hippie (in versione europea) ha saputo dare alla musica. Per chi non li conosce bene e vuole avvicinarsi al loro mondo, la trilogia concept di Radio Gnome Invisible è il punto di partenza e in un certo senso anche quello d'arrivo: mai più come in quei due anni, dal 1973 al 1974, le loro menti ipercreative hanno partorito cosmologie musicali così geniali.
Il viaggio di Zero the hero, nostro rappresentante terrestre sul pianeta Gong, continua....

15 commenti:

  1. Uno degli album migliori di questo 2009. Ispirato, psichedelico, fuori dagli schemi quel tanto che basta...praticamente perfetto :)

    RispondiElimina
  2. Farò tesoro di questa tua segnalazione. :)

    RispondiElimina
  3. Incredibile come ogni volta che passo di qua tu riesca a farmi sentire sempre un pò più ignorante!!! ;) grazie grazie... bellissimo anche il video direi.

    RispondiElimina
  4. Good News. Intanto mi hai fatto venire nostalgia e adesso mentre scrivo sono alle prese con Zero The Hero, il pianeta Gong i Pot Head Pixies... Ma quanta creatività c'è in Teapot e in Angel's Egg?

    RispondiElimina
  5. @ Coccinella:
    L'universo musicale è talmente vasto che tutti siamo "ignoranti".

    @ Silvano:
    Come pochi altri.

    RispondiElimina
  6. Ciao Lucien, complimenti per il blog. Ti va uno scambio link? Fammi sapere sul mio

    http://andreainforma.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. Ciao Lucien: splendidi Gong, video meraviglia!

    RispondiElimina
  8. Lucien, tu che sei così bravo in questo campo, mi ( ci ) faresti un regalo? Oggi è l'anniversario della morte della grande JJ -janis joplin- 4 ottobre 1970, lo fai un post commemorativo con qualche buona segnalazione poco risaputa?
    PS. Non è che è un obbligo eh??? Grazie!

    RispondiElimina
  9. Così su due piedi non è facile, anche perché già tanto si è detto e scritto nell'arco degli anni. Però ci penso per i post futuri, qualche idea ce l'ho.
    Nel frattempo un gran bel ricordo lo ho scritto pochi giorni fa l'amico Novalis nel suo blog.

    http://appuntinovalis.blogspot.com/2009/10/janis-joplin-pearl-1971.html

    Ciao

    RispondiElimina
  10. Grazie Lucien, molto gentile.
    Il post è una breve recensione di Pearl, più avanti, seguirà una biografia musicale.
    Ciao

    RispondiElimina
  11. Non li avevo mai sentiti, li conoscevo di nome.

    RispondiElimina
  12. Epperò, in seno ai GONG il nome di Allen è DAEVID, con la a!
    :-)

    RispondiElimina
  13. Giusta precisazione.
    Non ti scappa niente!

    RispondiElimina
  14. :-) Sono la maestrina con la penna rossa!

    RispondiElimina
  15. sto ascoltando parecchio questo zappiano 2032. Una sorta di zuppiera piena di segreti ;-)

    RispondiElimina

Welcome