mercoledì 29 settembre 2010

Visioni - Settembre 2010

Inception - Cristopher Nolan  
Superati i preliminari didascalici necessari per entrare nella filosofia del sogno, ci si immerge nel viaggione: un gioco di prestige affascinante e pienamente riuscito. Per i miei gusti alcune scene d'azione (soprattutto quella sulla neve) potevano essere leggermente ridotte per dare maggior spazio ad altri aspetti più intriganti, ma in ogni caso grandissimo merito a Nolan per aver avuto le palle nel proporre una storia dall'architettura così complessa nell'ambito di una produzione blockbuster. 
Non sprecatevi la visione con il download di versioni mortificanti: qui serve il grande schermo e basta.

Somewhere - Sofia Coppola  
Se n'è parlato qui.

Indovina chi sposa Sally - Stephen Burke  
In questo caso, per fortuna, non ho pagato il biglietto del cinema. Pensavo di vedere una commedia leggera sì, ma divertente o all'inglese (in questo caso irlandese). Una ciofeca! Fiacco e scontato.

Fratelli in erba - Tim Blake Nelson  
Ridicola traduzione italiana di Leaves of grass. Mi ha lasciato un po' così. Una commedia tragicomica con citazioni filosofiche e poetiche (spesso forzate) che tenta di muoversi nei territori cari ai fratelli Coen con risultati alterni. Ed Norton un po' troppo caricaturale nella parte dei due gemelli.

London River - Rachid Bouchareb  
Uscito in sordina a fine agosto, è ambientato a Londra durante gli attentati terroristici del 2005. Una storia di diffidenze che lentamente si sgretolano per lasciare posto alla comprensione e alla solidarietà tra i due protagonisti che vedete seduti nella panchina in alto.

Una storia vera - David Lynch (1999)  
Dulcis in fundo.Chissà perché per tanto tempo ho mancato l'appuntamento con un capolavoro del genere.
Una meditazione sulla morte, sulla memoria, il passato e la famiglia; ma anche un grande film sul passaggio, la frontiera, l'America più bella e più umana... Un film pieno di emozioni, assolutamente lynchiano nel suo essere quietamente attonito e insieme un antidoto alla superficialità del cinema contemporaneo. Mereghetti

LEGENDA
     

10 commenti:

  1. Ritengo Nolan uno dei migliori registi degli ultimi anni, capace di unire grande spettacolo ad una profondità da cinema d'autore, e a quanto pare Inception non fa che confermarlo. Confido di riuscire a vederlo al più presto.

    RispondiElimina
  2. Confermo, Lucien: UNA STORIA VERA E' STUPENDO (sconsigliatissimo a quelli che appena sentono in un trailer la stronza e stra-abusata paroletta "adrenalina" s'ingrifano e corrono al botteghino...) :D

    RispondiElimina
  3. In questi giorni mi sparo il filmazzo di Nolan... Tutti ne stanno parlando bene e va benissimo così.

    RispondiElimina
  4. Una delle scene che più mi aveva colpito di Una Storia Vera è verso la fine quando nel bar parla della guerra e bastano il suo sguardo, le sue parole e qualche rumore di sottofondo per trasmettere tutto l'orrore e l'inutilità della guerra.

    RispondiElimina
  5. inception e una storia vera, ti sei sparato due bei capolavori, per quanto radicalmente diversi tra loro.
    su inception penso anch'io che la parte più action sarebbe potuta essere ridotta, un piccolo difetto per un film quasi perfetto.
    una storia vera è uno dei film appunto più "veri" che io abbia mai visto. dice in pratica tutto quello che d'importante c'è da dire sulla vita. e sulla morte.

    fratelli in erba per me da buttare.
    e somewhere purtroppo (almeno per il momento) me lo sono perso :(

    RispondiElimina
  6. le vicissitudini degli ultimi mesi mi hanno tenuto spesso lontano dalle amate sale cinematografiche, per cui l'unico visto è UNA STORIA VERA. Giudizio con cui concordo pienamente.
    Prendo comunque le altre segnalazioni come suggerimenti per i mie prox w.e. ;-)

    RispondiElimina
  7. la legenda con le faccine google sono cmq bellissime!!! grazie per le segnalazioni, vorrei tanto vedere Inception...

    RispondiElimina
  8. countryfeedback.splinder.com2 ottobre 2010 14:37

    Concordo sia per il film di Nolan (bellissimo ma lontano dal Capolavoro) che per la commovente elegia di Lynch (uno dei suoi vertici).

    RispondiElimina
  9. Ieri sera ho finalmente visto Inception, questa la mia faccia alla fine: O_O

    Che viaggio, abbiamo continuato a parlarne durante tutto il tragitto fino a casa...da vedere come minimo un altro paio di volte :)

    RispondiElimina
  10. una storia vera è l'unico che ho visto della lista.
    e che ho rivisto.
    e che ho rivisto.

    RispondiElimina

Welcome