lunedì 30 aprile 2012

Purple e altri flash musicali dagli anni '90

Nella storia di ogni gruppo c'è quasi sempre un momento magico che spesso corrisponde ai primi anni di attività: un arco temporale in cui la libertà creativa non è stata ancora contaminata dalle pressioni, dai compromessi, dalle aspettative dei fans e dalle ambizioni individuali. Con Purple (giugno 1994) gli Stone Temple Pilots dimostrarono che l'etichetta grunge, affibbiata dopo l'uscita del primo disco Core, stava loro stretta. Non che il gruppo di San Diego non rientrasse in quel filone insieme ai cugini di Seattle, ma gli elementi introdotti nelle canzoni che compongono questo album andavano oltre, verso orizzonti più ampi: dalla psichedelia di Silversun Superman e Lounge Fly, agli echi blues e southern di Big Empty; da una classica ballata on the road come Interstate Love Song, con il suo memorabile riff d'apertura, al folk psichedelico di Pretty Penny. Negli anni a seguire le smanie personalistiche e l'abuso di droghe di Scott Weiland (gran voce, ma insopportabile) hanno segnato negativamente il destino del gruppo che continuerà a barcamenarsi tra alti e bassi (molto più frequenti i secondi).
Ora, a distanza di vent'anni, riconosco che non sia un album memorabile o innovativo, ma per me aveva ed ha tuttora qualcosa di magnetico che mi cattura e non mi stanca mai, probabilmente anche perché è legato ad un periodo particolarmente spensierato.
E' uno dei dischi che ho più ascoltato negli anni '90; in vetta alle rotazioni della mia autoradio, insieme ad una dozzina di album fra cui mi piace ricordare: Protection, Dusk di The The, To bring you my love di PJ Harvey, i due E.P. di Alice in Chains, OK Computer, Anime Salve e (stavo per dimenticarmi) quel formidabile farmaco antidepressivo-musicale che è Italyan, Rum Casusu Çikti.

Erano gli ultimi anni delle cassettine in automobile

11 commenti:

Lucy ha detto...

Gran disco Purple, sì. Weiland ha una bella voce, potente e sensuale. Anch'io ho ancora la cassetta, da qualche parte. Erano gli anni del walkman ;) L'ho poi ricomprato in ciddì.
A cavallo tra il '93 e il '94 uscirono tanti bei dischi, da Purple a Jar of flies, da In Utero a VS, senza dimenticare Gentlemen a Siamese Dream. Cose che oggi sembrano aliene

La firma cangiante ha detto...

Io l'avevo preso già in CD e anche per me si tratta della musica che accompagnò un periodo di grandi scoperte. Ottimo album che mi soddisfa ancoora oggi.

Marco Goi (Cannibal Kid) ha detto...

fantastici gli stone temple pilots!
almeno per un certo periodo, ma anche il loro ultimo album non era poi malaccio...

e fantastiche pure le musicassette :)

Blackswan ha detto...

Grande disco.Lo comprai in cd, ma l'avevo prontamente sdoppiato su cassetta, ad uso e consumo dell'autoradio e del walkman.Credo che questo sia stato anche il loro ultimo lavoro di un certo spessore.

allelimo ha detto...

Mai ascoltati, è grave?
Ho sempre pensato a loro come a una versione di serie B dei Pearl Jam, a loro una versione di serie B dei Nirvana...

Lucien ha detto...

@ Allelimo:
Io invece ho sempre pensato che i Nirvana fossero sopravvalutati, ho sempre preferito Perl Jam e STP.

allelimo ha detto...

Ma non lo so, anche dal punto di vista cronologico i Nirvana sono venuti prima di questi due, che continuano a sembrarmi la versione "normalizzata" del grunge.
(Nirvana 1987, Pearl Jam 1991, STP 1992)
I Nirvana sopravvalutati, boh... credo abbiano davvero sofferto del classico "se vendono così tanto non mi possono più piacere": parlarne male è troppo facile visto quello che è successo dopo, ma in quegli anni erano il meglio del grunge.

Lucien ha detto...

Come fai a parlare di "versione normalizzata" se non li hai mai ascoltati? Così sulla fiducia! :)

DiamondDog ha detto...

ai tempi semplicemente strepitosi però personalmente ascoltato oggi il grunge (qualsiasi disco) sembra più vecchio della sua età.

allelimo ha detto...

Lucien: "Non li ho mai ascoltati" non vuol dire che non li abbia mai sentiti... :)
DiamondDog: tesi interessante, azzarderei che per il momento il grunge è semplicemente "vecchio" e non ancora "vintage". Direi che ci arriveremo tra non molto.

SigurRos82 ha detto...

E i Nirvana prima di Meat Puppets, Sonic Youth, Pixies...

;-)