venerdì 15 gennaio 2016

David Bowie sulla teiera volante: compilation d'addio e cover memorabili

Vi lascio questo weekend in buona compagnia. Ho ripercorso i tanti periodi passati con la musica del duca bianco sullo sfondo. Il primo ricordo che mi torna in mente con un sorriso, è la diatriba adolescenziale tra due amici: il primo detrattore di Bowie, il secondo un suo adoratore incondizionato.
- Tanto si sa che ormai David Bowie fa musica solo al computer con Brian Eno! - fu la frase che sancì la rottura di un'amicizia.
La mia infatuazione, iniziata nei primi anni del liceo, terminò dopo Let's Dance sempre però con l'impulso di tornare ad ascoltare e riascoltare periodicamente le sue canzoni. Un artista che come ha dichiarato Jarvis Cocker dei Pulp:













La compilation attraversa quegli anni e include in coda quelle che ritengo essere alcune fra le migliori cover mai realizzate:
The man who sold the world dei Nirvana
Ziggy Stardust dei Bauhaus
Diamond Dogs  di Beck

Buon ascolto sulla teiera.

9 commenti:

  1. Caro amico mio,
    ormai abbiamo capito da tempo la nostra contemporaneità sia in termini di luoghi che in termini di epoca, e percio' trovo appropriata la tua compilation. Ti confermo che anche per me, Let's dance, fu una coltellata alla schiena.
    Ritengo Heroes la canzone più bella del secolo, ma anche ad Ashes to ashes sono particolarmente legato.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Let's dance non l'ho inteso in quel senso negativo. E' vero che non mi ha mai entusiasmato, rappresentò l'ingresso di Bowie nel main stream eighties, una scelta che è ben spiegata in uno splendido documentario della BBC che consiglio a tutti: Five Years (del 2013) dove vengono raccontati i 5 anni chiavi della sua carriera. Se ci pensi fu avanti anche nell'anticipare una certa estetica degli anni '80, per poi svoltare nuovamente con l'esperimento Tin Machine.

      Contrabbraccio.

      Elimina
  2. Cool!
    Ottima compilation.

    E quella frase ha GIUSTAMENTE sancito la fine di un'amicizia eheh :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma finita proprio eh! Mi sembra assurdo ancora oggi, però era il periodo in cui ci si divideva in categorie più nette: i freaks, i primi punk, i fighetti da discoteca, i metallari, i politicizzati, i tipi da bar...

      Elimina
  3. Riguardo alla fine dell'amicizia per quella frase: non si può.. Eravamo proprio stupidi da ragazzi. Magari, se v'incontraste vi trovereste d'accordo sullo stesso argomento!Riguardo alla canzoni, sono tutte belle, che dire? in particolare amo LIFE ON MARS, SPACE ODDITY, CHANGES..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre alla musica, grande merito a Bowie per aver praticamente "salvato" Lou Reed e Iggy Pop e averli rimessi in carreggiata.

      Elimina

Welcome