giovedì 14 gennaio 2010

Space Oddity promo


Il Santo Graal per i collezionisti di David Bowie: il 45 giri promo della Philips di Space Oddity, inciso originariamente nel 1967, ma realizzato l'11 luglio 1969. L'edizione portoghese è stata venduta su ebay alla fine del 2009 per 2,999.99 dollari.

La prima versione originale della canzone si trova anche in un promo (che comprende altre otto canzoni) intitolato Love You Till Tuesday. Bowie lo girò nel 1969. Il video rimase inedito fino al 1984, quando fu pubblicato in VHS per poi essere rimasterizzato in DVD nel 2005. Di questa canzone esiste anche una versione italiana, il cui testo non ci azzecca nulla: la traduzione venne affidata a Mogol; il titolo fu modificato in Ragazzo solo, ragazza sola e il brano cantato dai fratelli Balducci che si facevano chiamare Computers. Lo stesso Bowie fu convinto ad incidere la stessa canzone in italiano con il risultato di assomigliare più a Mal che a se stesso (errori di gioventù). Tutti i particolari della storia qui su Orrore a 33 giri, un sito che ogni tanto merita una visita.

19 commenti:

  1. ..can your hear me major tom? grandissimo pezzo, per me sempre attuale!

    RispondiElimina
  2. Vero ce l'ho quella versione Terrificante!!!! Peccato di gioventù che si perdona ad un genio come lui.

    RispondiElimina
  3. Non sapevo assolutamente della versione in italiano..... non oso immaginare..... mamma

    RispondiElimina
  4. Se lo sapevo gliene offrivo 3000 di dollari così si faceva cifra tonda per lo meno.
    A riguardo della versione in italiano ho una domanda per tutti : a me sembrava di ricordare una versione fatta da un/a cantante di casa nostra.E'una mia allucinazione dovuta alla vecchiaia o c'è un fondo di verità?

    RispondiElimina
  5. con quelle 12 corde acustiche, spettacolare

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. è quasi elettronica sperimentale :D
    e cmq è bellissimaaaa è la mia canzone preferita di sempre da ascoltare mentre sono in treno. E' perfetta, geniale, e lui è un grande artista.

    RispondiElimina
  8. @ Euterpe:
    Non ero stato preciso, ora ho ho aggiunto le informazioni: certo che esiste una versione italiana la cui copertina puoi vedere cliccando sull'icona della macchina fotografica all'interno del post.

    @ Allelimo:
    Evidentemente non hai l'animo del collezionista. Io lo sono stato (fumetti soprattutto)e ti garantisco che qualche follia l'ho fatta. Poi ovviamente dipende dalla disponibilità di ciascuno. Il collezionismo di vinili rari e particolari pure mi piacerebbe, ma per le mie finanze è off limit.

    RispondiElimina
  9. pur essendo un Bowie-fan, "Ragazzo Solo Ragazza Sola" è sempre stata una spina del fianco, forse non ai livelli di "The Laughing Gnome", comunque ascoltabile a fatica, per via di un testo assurdo e una pronuncia molto incerta di David. Sarà molto più convincente nella cover di "Volare" sulla colonna sonoria di "Absolute Beginners". Non mi addentro nell'argomento "collezionismo" perchè lo sono, soprattutto di 45 giri, ma queste cifre sono veramente inavvicinabili per me.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. piccolo messagio 'promozionale': agli aficionados del duca bianco e a chi vuole approfondire il tema consiglio la lettura del post che ho pubblicato qualche mese fa: http://osirisicaosirosica.blogspot.com/2009/11/time-may-change-me-but-i-cant-trace.html
    riguardo la versione in italiano ricordo che la scoprii aaanni fa sfogliando un 'canzoniere di musica italiana', spartiti per la chitarra...

    RispondiElimina
  12. Aspetta, ti rispondo come mi ha risposto il figlio di Bowie quando gli ho chiesto di questo pezzo in relazione al suo film Moon:

    "Space Oddity? non mi ha influenzato affatto, chi l'ascoltava QUELLA ROBA?? "

    RispondiElimina
  13. Sul collezionismo: son d'accordo è più importante la musica, ma anche il supporto ha il suo fascino, sia come oggetto sia come suono. Certo io follie non ne faccio nè me le posso permettere. Senza esagerare però un qualche bel vinile quando lo trovo me lo porto a casa e me lo ascolto con sommo piacere. Quanto alla superiorità del cd...beh ce ne sarebbe da discutere e a lungo ma di qui si va dritti verso l'audiofilia una bella e costosa malattia di cui sono discretamente affetto.
    ciao, silvano.
    P.S. del Bowie in italiano non ne sospettavo l'esistenza.

    RispondiElimina
  14. abbiamo il coraggio di dire che il testo di mogol fa pena come la maggioranza degli altri che ha scritto? solo grazie a battisti è stato dai più considerato un poeta; ma quando mai!
    brutta malattia il collezionismo, io del poco vinile di un certo interesse collezionistico che posseggo, l'ho sempre acquistato pensando al valore della musica e non al valore del supporto.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Che acconciatura "tengono" i Computers ? o-O

    RispondiElimina
  17. Che dire,che inizio x il duca bianco! Space oddity è un brano incredibilmente rivoluzionario per l epoca e per i tempo moderni,ritornello di rara bellezza!! Complimenti x il post! ti invito nelle prossime settimane a visitare il mio blog! Parlera di musica,recensioni,film libri e poesie,devi solo scegliere in base ai tuoi gusti :)

    RispondiElimina

Welcome