venerdì 7 maggio 2010

Take a walk on the wild side

BANDE A' PART: la New York Underground degli anni '60-'70-'80. Lo spirito anarchico e tragressivo della Grande Mela raccontato in una mostra e in un libro attraverso le foto di chi quegli anni li ha vissuti. Gli anni della Factory, del glam rock, della No Wave, del CBGBs e del Max’s Kansas City.


CBGB's girl al concerto dei Ramones (1976)


La strana coppia: la dea e il ragazzo selvaggio.



Bowie in compagnia di Jackie Curtis, citato da Lou Reed nei versi della sua Walk on the wild side a proposito della sua dipendenza dalle droghe e del suo amore per James Dean: "...Jackie is just speeding away - Thought she was James Dean for a day... then I guess she had to crash, Valium would have helped that bash"

9 commenti:

  1. Un bel giro nella parte selvaggia della Grande Mela.
    Man

    RispondiElimina
  2. ma quant'era bella la Debby !

    RispondiElimina
  3. anche senza trucco, splendida :-)

    RispondiElimina
  4. Wow, che tempi, che luoghi...quando entro nel tuo blog mi fai sognare.

    RispondiElimina
  5. Adoro, che meraviglia! E la Debby mi fa sesso.

    RispondiElimina
  6. Quando la creatività spaziava a 360° e il mercato non dominava tutto.

    RispondiElimina
  7. che faccia Burroughs! matto forte... Debby splendida non c'è che dire. Comq fa ancora tristezza passare davanti al 315 di bowery/bleecker e trovare il vuoto :-(

    RispondiElimina
  8. Lucien che bella New York musicale, letteraria, viva. Ci vorrebbe anche oggi un po' di politically uncorrect, quando capita è perchè l'ha deciso il responsabile del marketing per differenziare l'offerta.

    RispondiElimina
  9. imperdibile, bellissime foto di una Ny che non c'� piu'

    RispondiElimina

Welcome