giovedì 4 febbraio 2010

Punto Zero


Titolo originale Vanishing Point (1971) di Richard C. Sarafian.
Fonte dichiarata d'ispirazione per registi come Tarantino. Il padre e la madre (insieme a Easy Rider) del Road Movie, genere che amo e che ha dato al cinema capolavori come Thelma e Lousie, Into the wild, Una storia vera di David Lynch.
Kowalski (Barry Newman) deve arrivare da Denver a San Francisco su una Dodge Challenger dal motore elaborato con la polizia alle calcagna. Super Soul, DJ cieco di una radio, ne narra le gesta e sostiene la sua fuga: Questa stazione viene ribattezzata Kowalski in onore dell'ultimo vero eroe americano per il quale la velocità è sinonimo di libertà dell'anima...
I Primal Scream in omaggio a Punto Zero hanno intitolato Vanishing Point il loro quinto album del 1997, che contiene la canzone Kowalski, uscita anche come singolo.
Trailer originale

15 commenti:

giudaballerino ha detto...

Trailer meraviglioso! Conoscevo questo film, mi ci ero imbattuto anni fa preparando la mia tesi di laurea su Tarantino anche se allora non ero riuscito a procurarmelo per vederlo. Ora ci devo riprovare, magari riesco a trovarlo

Lucien ha detto...

Un paio di anni fa ero riuscito a trovarlo in rete.

Euterpe ha detto...

Film meraviglioso!!!!
uno dei miei preferiti di tutta la vita.Capolavoro di tutti i tempi.
Mi sono entusiasmato troppo?

modesty ha detto...

...ti ricordi? un po di tempo fa avevo postato la bionda nuda in motocicletta...
è uno dei miei film preferiti.

love, mod

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Harmonica ha detto...

Grande film. Visto che hai citato Easy Rider, lo sapevi che Dennis Hopper citò quale sua fonte di ispirazione per il suo road movie Il Sorpasso di Dino Risi?

borguez ha detto...

sul film niente da aggiungere a quanto già espressamente detto.
la mia piuttosto era una domanda a chi, scrivente o leggente, potesse rispondermi: nessuna attinenza fra Vanishing Point e la Kowalsky dei (mai dimenticati) Gang?

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

è da quando i primal scream hanno fatto quel grandioso disco che mi riprometto di cercarlo.. mannaggia, adesso mi impegno seriamente per vederlo!

Joyello ha detto...

"into The Wild" capolavoro? Ohibo'!

Joyello ha detto...

In realtà ero venuto per scrivere che anche i New order hanno omaggiato Sarafian. Sull'ottimo "Technique" del 1989 c'è un pezzo intitolato proprio come il film e dichiaratamente ad esso ispirato.

Lucien ha detto...

@ Euterpe:
Non sei l'unico!

@ Mod:
Certo! Il film l'ho visto qualche anno fa, ma il tuo post me l'ha fatto tornare in mente dandomi lo spunto.

@ Harmonica:
Il sorpasso probabilmente è il primo film "On the road"

@ Borguez.
Non lo so! In rete non si trova nulla?

@ Marco:
Allelimo ha suggerito la strada.

@ Joyello:
Questa dei New Order non la sapevo.
Con i film siamo alle solite: mi sa che ci prendiamo poco. Ma si può sapere che c.. di film ti piacciono?! Già con Shining hai rischiato il linciaggio! :-)

Joyello ha detto...

No, vabbè... "Shining" ho sempre ammesso che sia un problema mio. A me non piace, detesto QUEL bambino, detesto "il mattino ha l'oro in bocca", detesto Stephen king e detesto Jack Nicholson (in quel film)... Però lo so: è un bel film, un capolavoro che a me non piace.
Il fiulm di Penn, invece, l'ho visto con molte aspettative. La bella colonna sonora di Eddie Vedder mi ha spinto al cinema con la certezza che sarei rimasto a vedere un bel film. E invece... l'ho trovato noioso, tutte le divagazioni mistiche, le "fughe" adolescenziali di nessuna rilevanza, fino alla fotografia patinata, abbinata ad una storia apparentemente cruda, mi hanno proprio irritato.
Sean Penn è uno bravo. Sono dell'idea che col suo talento (ed il buidget di cui dispone) era facile fare un bel film. Ma sarebbe stato capace anche Muccino, allo stesso modo e forse anche di più... Solo che Muccino non avrebbe avuto lo stesso appeal.
Sul cinema, invece, io credo che andiamo molto più d'accordo di quanto credi, a giudicare dai voti che metti qui in fianco... Per questo mi stupisco sempre quando i gusti divergono :)

Lucien ha detto...

@ Joyello.
Rispetto il tuo punto di vista e apprezzo comunque sempre le voci fuori dal coro.
Fughe adolescenziali di nessuna rilevanza fino a un certo punto, vista la conclusione e le premesse da cui erano nate. Poi sulla fotografia e l'eccesso di slow motion possiamo trovarci a metà strada.

Gians ha detto...

Capolavoro.

DiamondDog ha detto...

Non l'ho visto ma mi piacerebbe.
Dei road movie mi piace anche la versione cartoon ("Cars", nella fattispecie, è un capolavoro).
La presenza di Delaney e Bonnie poi, basta ad attrarmi.